Come deve essere la fotografia

Esistono regole ben precise sulle fotografie da presentare insieme alla domanda di visto. Ne elenchiamo, qui di seguito, le specifiche più importanti la cui inosservanza comporta ritardi significativi nel processo di richiesta 

  • La fotografia del richiedente deve avere formato 50mm x 50mm.

  • La fotografia può essere a colori o in bianco e nero ma lo sfondo deve essere assolutamente bianco; le fotografie che si presentano con il colore di fondo scuro, azzurro, seppia o di altro colore, non sono accettate.

  • Viso e sfondo bianco devono risultare ben contrastati. Foto sovresposte non sono accettate.

  • La foto deve presentarsi a "pieno viso" cioè presa di fronte, con lo sguardo diretto verso la macchina fotografica. Lo sguardo non deve essere rivolto verso il basso o verso il lato destro o sinistro e le dimensioni del viso non devono essere inferiori al 50% dell'intera fotografia.

  • Il capo deve essere libero, non coperto da ‘foulard’, cappelli o copricapo in genere. Alcuni tipi di coperture – fazzoletti o cappelli – sono eccezionalmente ammessi per motivi religiosi ma, in ogni caso, non devono coprire alcuna parte del viso.

  • Fotografie di richiedenti che indossano costumi nazionali o tribali o altri tipi di copricapo non specificatamente religiosi, non sono accettate.

  • Occhiali scuri o altri articoli che alterino l’espressione del volto non sono ammessi se non dovuti a ragioni mediche ( ad es.: un occhio bendato, cecità o altro)

  • Copriviso o veli che non consentano una chiara identificazione non sono ammessi.

  • Fotografie di militari, equipaggi di compagnie aeree o marittime indossanti cappelli o berretti da uniforme, non sono ammesse.

  • Fotografie fotocopiate non sono ammesse.

  • Fotografie digitali sono ammesse purché riprodotte senza ‘pixels’ e/o retinatura rilevabile.